STANCHI DI ASPETTARE: Mancanza di stipendi per gli ex dipendenti di GSE, la Uilm proclama lo stato di agitazione

Mancanza di stipendi per gli ex dipendenti di GSE: la Uilm proclama lo stato di agitazione

Dopo un anno di calvario passato con la spada di Damocle sulla testa i dipendenti di GSE (oggi DCM per i cassa integrati e DAR per i riassorbiti) continua l’agonia in quanto non arrivano i soldi degli stipendi.

Infatti le 225 famiglie pur avendo portato a termine tutte le lavorazioni durante l’esercizio provvisorio, oggi si sentono dire dalla Curatela fallimentare che non ci sono soldi in cassa perché i clienti principali non stanno pagando le fatture delle lavorazioni già fatte.

Questo sembra l’ennesima presa in giro di Leonardo spa e di Strata Mnufactoring, che pur avendo dei referenti all’interno di Dar adesso e di GSE prima, sembra non intendano dare seguito ai pagamenti, e come se non bastasse, la Cassa Integrazione non arriva per degli intoppi Ministeriali, pertanto le famiglie dei 225 dipendenti sono alla canna del gas.

Vorremmo solo ricordare che durante l’esercizio provvisorio i dipendenti di GSE hanno lavorato per esclusivo interesse dei clienti e questo è la riconoscenza di tanto sacrificio, essendo le buone maniere messe sempre in pericolo, constatando che la presa in giro va a denigrare la dignità di chi ha solamente e responsabilmente saputo aspettare con non poche difficoltà ci sembra arrivato il momento di intraprendere qualsiasi azione atta a salvaguardare la dignità dei nostri associati.