Bonus Cultura, al via le domande per i nati nel 2000

A ciascun giovane registrato verrà attribuita una carta elettronica del valore di 500 euro

Dal 7 gennaio 2019 i giovani nati nel 2000 potranno registrarsi sul portale 18app per accedere al bonus cultura, la carta elettronica del valore di 500 euro da utilizzare per l’acquisto di libri, musica, biglietti per cinema, teatro, musei e altre attività culturali.

Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri è stato prorogato fino al 30 giugno 2019 il termine per richiedere l’accesso al bonus cultura da parte dei giovani che hanno compiuto diciotto anni nel 2018. L’agevolazione, introdotta dalla Legge di Stabilità del 2016, consente ai diciottenni di usufruire di una carta elettronica, per un importo pari a 500 euro, utilizzabile per acquisti e attività culturali.

I giovani residenti nel territorio nazionale in possesso, dove previsto, di permesso di soggiorno in corso di validità, che hanno compiuto diciotto anni di età nell’anno 2018 potranno registrarsi sul portale 18app per richiedere il bonus cultura.

A ciascun giovane registrato verrà attribuita una carta elettronica del valore di 500 euro, per l’acquisto di: biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo; libri; titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali.

La carta può essere utilizzata fino al 31 dicembre 2019 per acquisti presso le strutture e gli esercizi commerciali indicati sulla piattaforma 18app. Ai fini dell’inserimento nell’elenco, i titolari o i legali rappresentanti delle strutture e degli esercizi interessati dovranno registrarsi sul portale entro il 30 giugno 2019.

Il bonus cultura è stato confermato dalla Legge di Bilancio 2019, con uno stanziamento di 240 milioni di euro, e vi potranno accedere, una volta definite le procedure di accesso, i ragazzi e le ragazze che compiono diciotto anni di età nel 2019.