FINANZIAMENTI A FONDO PERDUTO INAIL PER INVESTIMENTI SU SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

Con l’Avviso pubblico Isi 2018, Inail (Gazzetta ufficiale del 20 dicembre 2018, n. 295) mette a disposizione delle imprese  369.726.206,00 € suddivisi in 5 Assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari, i finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie.

  • Asse 1 (Isi Generalista) euro 182.308.344,00 ripartiti in:
  •  Asse.1.1 € 180.308.344,00 per i progetti di investimento
  •  Asse 1.2 € 2.000.000,00 per i progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • Asse 2 (Isi Tematica) € 45.000.000,00 per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC);
  • Asse 3 (Isi Amianto) € 97.417.862,00 per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
  • Asse 4 (Isi Micro e Piccole Imprese) € 10.000.000,00 per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Ateco 2007 A03.1, C13, C14, C15);
  • Asse 5 (Isi Agricoltura) € 35.000.000,00 per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, così suddivisi:


o Asse 5.1 euro 30.000.000,00: per la generalità delle imprese agricole
o Asse 5.2 euro 5.000.000,00: riservato ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria.

Relativamente agli Assi 1 (sub Assi 1.1. e 1.2), 2, 3 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili. 
Il finanziamento e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000,00 € ed il finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000,00 €. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (sub Asse 1.2) non è fissato il limite minimo di finanziamento.

Relativamente all’Asse 4 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del al 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili, il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000,00 € mentre il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 €.


Le domande devono essere presentate in modalità telematica, secondo le seguenti 3 fasi successive:

  1. accesso alla procedura online e compilazione della domanda (sito internet www.inail.it) da effettuarsi con i tempi e le modalità indicati dall’Avviso pubblico ISI 2018 e richiamate nei singoli Avvisi regionali;
  2. invio della domanda online da effettuarsi con i tempi e le modalità indicati dall’Avviso pubblico ISI 2018;
  3. conferma della domanda on line tramite l’invio della documentazione a completamento da effettuarsi nei tempi e con le modalità indicati dall’Avviso pubblico ISI 2018.


In particolare a partire dalla data dell’11 aprile 2019 e inderogabilmente fino alle ore 18:00 del giorno 30 maggio 2019 sul sito www.inail.it – sezione “accedi ai servizi online” – i soggetti destinatari registrati avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso la compilazione di campi obbligatori, di: effettuare simulazioni relative al progetto da presentare; verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità; salvare la domanda inserita; effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “INVIA .

Dopo le ore 18:00 del 30 maggio 2019 le domande salvate non saranno più modificabili.

Dal 6 giugno 2019 i soggetti destinatari che:

  • abbiano raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista;
  • abbiano salvato definitivamente la propria domanda effettuandone la registrazione attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “INVIA”;
  • soddisfino i requisiti previsti per il rilascio del codice identificativo;

potranno accedere all’interno della procedura informatica per effettuare il download del proprio codice identificativo che li identificherà in maniera univoca.
La stessa procedura, mediante un’apposita funzionalità, rilascerà un documento contenente tale codice che dovrà essere custodito dall’impresa e utilizzato nel giorno dedicato all’inoltro telematico. 

Le imprese potranno inviare attraverso lo sportello informatico la domanda di ammissione al finanziamento, utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda e ottenuto mediante la procedura di download di cui all’articolo 13 del presente Avviso. Il codice identificativo, dopo l’invio telematico della relativa domanda, sarà annullato dallo sportello informatico e pertanto non sarà più utilizzabile. Lo sportello informatico collocherà le domande in ordine cronologico di arrivo sulla base dell’orario registrato dai sistemi informatici Inail. Al termine di ogni singola registrazione l’utente visualizzerà un messaggio che attesta la corretta presa in carico dell’invio. 

Le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande, saranno pubblicati sul sito www.inail.it a partire dal 6 giugno 2019.
Chiarimenti e informazioni sull Avviso 2018 possono essere richiesti entro e non oltre il termine delle ore 12:00 del 21 maggio 2019.
Sono disponibili nel sito internet dell’INAIL il testo del bando 2018 con gli importi massimi erogabili, i finanziamenti minimi ammissibili, gli ulteriori dettagli e i singoli avvisi regionali. 

Per informazioni ed assistenza sull’ Avviso 2018 è possibile fare riferimento al numero telefonico 06.6001 del Contact center Inail.